San Pietro di Sorres – Life of Monk

February 14, 2017 luigioss

Queste sono alcune immagini della vita dei monaci dell’Abbazia di San Pietro di Sorres, in Sardegna.
Ho avuto l’onore di collaborare ad un documentario di Pietro Mereu su un progetto molto interessante sul sistema di gestione di un’abbazia da applicare ad un modello di business aziendale.

Ecco la spiegazione del progetto da Sardanews.it

Borutta, abbarbicato tra le dolci colline del sassarese, un monastero. Un angolo di Sardegna sospeso nel tempo dove l’antica regola benedettina, sintetizzata in Ora et Labora, viene praticata quotidianamente.
A meno di 50 chilometri da Sassari, tra il verde dei colli, San Pietro di Sorres, svela al mondo gli antichi dettami di San Benedetto da Norcia.
“Ora et Labora” sintetizza una regola di vita, valori comportamentali antichi praticati ancora oggi con dovizia dai monaci, ritmi antichi che possono celare il segreto per diventare un manager vincente.
La Regola Benedettina può diventare la formula magica per un management di successo, ne aveva già parlato né “I manager di Dio, management e leadership, attualità della Regola Benedettina” Rocco Meloni, esperto formatore e manager del comparto turistico, oggi trainer in un corso che si svolgerà nel secondo week end di novembre nel monastero di San Pietro di Sorres. Sullo stesso tema verte un documentario che da qualche settimana Pietro Mereu sta girando presso lo stesso antico e suggestivo monastero.

Meloni nel suo libro ed ancor di più Mereu nel documentario da lui diretto illustrano il sapere della Regola Benedettina che da sempre è il modello perfetto di management efficace e incisivo, tanto da attraversare i secoli e arrivando sino a noi.

San Benedetto ed i monaci hanno affrontato crisi economiche, politiche e sociali magistralmente regolando la propria vita attraverso gli antichi precetti medievali, oggi un manager deve affrontare le stesse problematiche e necessità di una Regola da applicare.

Del nesso tra “La regola” e il management se ne parla da tempo.
Un monaco inglese, Padre Dermot, già manager in un’impresa alimentare, e monaco a 46 anni è il primo a trovare nella Regola Benedettina uno strumento idoneo alla formazione dei manager.
San Benedetto da Norcia potrebbe essere stato il Primo Amministratore Delegato della storia? Perchè no? Indubbiamente San Benedetto era un abile manager capace di gestire monaci e monasteri.
Azzardando si potrebbe fare un paragone perfetto tra l’organizzazione della vita monastica con quella aziendale, c’è proprio tutto: dall’Abate, (direttore generale in azienda) al decano, (responsabile risorse umane, al cellerario (responsabile del Provveditorato e acquisti).

Una organizzazione gerarchica perfetta tutta da conoscere.
Abbiamo chiesto a Rocco Meloni il suo punto di vista, il manager ci ha magistralmente spiegato che per secoli la regola benedettina è stata il modello di gestione di quei complessi abbaziali che hanno ricoperto l’Europa di centri di potere economico e di influenza culturale capaci di arrestare il degrado derivato dal crollo dell’Impero Romano; anci, avviando la ripresa economica dell’Europa delle campagne che sfocierà nei nuovi Comuni e negli Stati nazionali.

La Regola è stata ed è quel dispositivo di precetti, consigli, norme e dettami che ha permesso che ha consentito e consente di conseguire una organizzazione assolutamente imprenditoriale, dove ogni ingranaggio del meccanismo funziona alla perfezione e ogni elemento ha una sua importanza virale ed essenziale.

Una esperienza tutta da conoscere, un contesto architettonico e strutturale di livello tanto è vero che Pietro Mereu appassionato ed eclettico documentarista, ha deciso di seguire percorso proposto da Meloni. Con la sua telecamera, il documentarista, ha già avuto l’occasione di riprendere degli spaccati di vita monacale. “ Amo le storie di gruppi di persone particolari,” racconta Mereu, “ ho lavorato sui centenari, sui pescatori di ricci, sui calcianti del calcio storico fiorentino. Amo le storie di mondi che stanno scomparendo o di quelli minoritari. In questo caso, seguendo Rocco Meloni, ho conosciuto il mondo delle abazie benedettine e degli uomini che cercano di apprendere da un modello che funziona da 600 anni”

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *